Alessandro Camelio

Mastro Frollatore

Cosa chiedere al banco, una guida sui tagli del bovino e su come utilizzarli

Macellaio, cosa cucino oggi?

Da quando i ritmi di vita si sono accelerati Il problema principale della spesa al banco carni è… cosa cucino?

Impassibile vedi “statue” immobili guardando quei “pezzi” di carne esposti e dallo sguardo capisci che per loro sembrano tutti uguali. Il brusio di fondo che si sente: ma io che diavolo prendo? quale pezzo è meglio? che pezzo è quello e come si cucina?

Ma poi, come sempre, ci si affida con “fiducia” al macellaio…

Ma se conoscessi i principi di gusto e taglio per poter fare la tua scelta migliore senza affidarti ala “fiducia” del macellaio di turno?

Se, senza aiuto e con fare deciso, sapessi esattamente a cosa serve un taglio?

Se per una volta non ti limitassi a prendere la solita “bistecca” o “il petto di pollo”?

Il mondo della carne è immenso e vario ma guarda caso al banco si scelgono SEMPRE gli stessi tagli.

E’ il momento di cambiare rotta!

Per questo ho deciso di aprire la rubrica “Vado dal Macellaio”; approfondiremo le tipologie di tagli del Bovino e del Suino e avrai modo di saper riconoscere, scegliere e cucinare in maniera corretta ognuno di essi.

Con me potrai cucinare e assaggiare tutti i tagli, anche quelli sconosciuti o usati solo da gourmet e di rivalutarne l’uso anche nella cucina domestica.

Sarà un percorso divertente, riscopriremo insieme tutto quello che il mondo della carne ha da offrirci!

Non mangiare industriale
Stay Brado

L'allevamento dove inizia la qualità
Agnello, abbacchio, capretto: la confusione

Related Articles